Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / il contenuto contrassegnato come “% SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Sabrina Sensoli

Visualizzazione di 6 risultati

Sabrina Sensoli

“La libreria della nostra vita” è così che Sabrina Sensoli descrive le sue opere.
Visual artist romana, classe ‘94, inizia il suo percorso di studi laureandosi in Storia del Costume (facoltà di Lettere e Filosofia, Sapienza di Roma), specializzandosi poi nella creazione e decorazione su tessuto (Accademia d’Alta Moda Koefia, Roma), questo suo amore per la letteratura unito al fascino dei diversi materiali affiora e si evince attraverso la sua attuale ricerca artistica sulla parola e il racconto, reinterpretando il concetto di libro.
Sabrina scompone dei vecchi romanzi, li plasma, donandogli nuova forma; interviene con il fuoco, i tessuti ed il colore, terminando con l’inserimento di un testo o una frase incisiva, parole brevi ma intense, per lanciare dei messaggi emozionali invitando a custodire i piccoli attimi di vita .
L’intento è quello di dare valore alle nostre storie, al dolore e alle varie fasi che ognuno di noi vive ed affronta. Questi libri sono la nostra biblioteca interiore, piena di luce ma anche usurata e un po’ stropicciata, ci parla e racconta chi siamo, con l’obiettivo di donare valore a ciò che è stato per lasciare spazio a ciò che sarà.
Il progetto artistico nasce dalla rivelazione di una profonda connessione tra l’espressione creativa e il percorso emotivo intimo e toccante, iniziando con il dolore della separazione da una storia d’amore.
L’artista utilizza il gesto di smontare un libro di carta come una sorta di rituale catartico, un atto fisico che si traduce in un momento di leggerezza emotiva. Questo gesto simbolico diventa un mezzo per affrontare e sopportare il dolore, trasformando l’atto stesso di smontare e incollare le pagine in un’esperienza liberatoria.
Le frasi emotive sulle pagine del libro fungono da veicolo per esprimere il tumulto interiore legato alla separazione. Ogni parola, ogni frase diventa una testimonianza dei sentimenti intensi vissuti durante il processo di distacco. Il desiderio di dare valore alle storie passate, di ripercorrere i momenti perduti, attribuendo valore alle proprie esperienze e riconoscendo il dolore come parte integrante del proprio percorso. L’artista affronta il dolore non solo come una sfida da superare, ma come una parte fondamentale della propria storia personale. Non allontanando il dolore, ma conservandolo come esperienza vissuta per lasciare spazio ad un nuovo capitolo.
La naturalezza nella scelta del materiale, avvenuto in un momento di spontanea distruzione e ricomposizione di un libro trovato una sera in casa, aggiunge un elemento di autenticità̀ e spontaneità̀ al lavoro, creando un legame più̀ profondo tra l’artista e l’opera stessa.
Nel complesso, questo progetto si presenta come un viaggio di auto-riflessione e trasformazione, evidenziando la forza dell’arte nel dare forma e significato a esperienze umane e complesse.

In questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy & Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / il contenuto contrassegnato come “% SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.